Street Soccer Italia
Street Soccer Italia

Street Soccer Arena:

Marchio prodotto e distribuito da:

Dinamica Sports Group

Via Colloredo, 152

33037 Pasian di Prato

Udine - Italy

 

www.dinamicasport.com

Quick Feet - Novità!!!

Contatti:

mail:

info@dinamicasport.com

 

telefono:

+39 392 9831214

+39 338 2093744

 

web:

dinamicasport.com

streetsoccerarena.com

streetsocceritalia.it

    Project Partners:

Regolamento Street Soccer Arena

Street Soccer Arena: regolamento ufficiale Soccer 3vs3


Art. 1 - Campo di gioco.
Il campo di gioco ha dimensioni di mt. 9 di larghezza per mt. 16 di lunghezza. E' delimitato da una
struttura modulare con pannelli alti un metro e reti para palloni che impediscono l’uscita della palla
dal campo. L’altezza complessiva è di mt. 3 dal suolo. Il manto del campo è costituito da prato
sintetico o da pavimentazione sportiva in plastica.
Alle estremità in lunghezza del campo sono poste due porte di dimensioni cm. 100 per cm. 60.
Difronte ad ogni porta è posta un'area (area di porta) disegnata e delimitata sul manto del campo.
Il centro del campo è segnato con una linea retta che delimita la metà campo. Mentre altre due linee
identiche segnate davanti a mt. 2 dalle due porticine che indicano le due aree di porta.
Le caratteristiche di cui sopra possono subire variazioni, conformemente ad apposite delibere del
Consiglio Direttivo.
Art. 2 - Squadre.
Nel gioco si fronteggiano due squadre.
Ogni squadra è composta da tre giocatori in campo e due eventuali in panchina.
Ogni squadra indossa maglie di propria scelta. Le maglie di una squadra non devono confondersi,
per colore, con quelle dell'altra squadra. In caso di contrasto, prevale la squadra che vince il
sorteggio. L'altra indosserà le casacche fornite dall'organizzazione.
Art. 3 -Sostituzioni.
Sono ammesse sostituzioni di giocatori in campo tutte le volte che si vuole e in qualsiasi momento,
l’importante e che il giocatore che entra in sostituzione può fare ingresso in campo solo dopo
l'uscita del giocatore sostituito.
I giocatori già sostituiti possono rientrare nuovamente in sostituzione di giocatori in campo.
L'arbitro verifica la regolarità delle sostituzioni. Le sostituzioni non possono essere effettuate senza
l'espressa autorizzazione dell'arbitro.
Art. 4 -Inizio del gioco.
Prima di iniziare il gioco si sorteggia tra i due capitani, presente l'arbitro, la squadra che batterà il
calcio d'inizio.
Il gioco inizia col calcio d'inizio tirato dalla squadra vincitrice del sorteggio.
Al calcio d'inizio, la palla può essere giocata in avanti o in dietro; può altresì essere tirata in porta
direttamente o a mezzo sponda.
Il calcio d'inizio segue il fischio dell'arbitro.
Art. 5 -Durata del gioco.
Il gioco ha durata di minuti 16/20 minuti in due tempi rispettivamente da 16/20 minuti
Il tempo è calcolato in 16/20 minuti lineari più recupero.
Il recupero è stabilito dall'arbitro, tenendo conto del tempo non dedicato al gioco effettivo.
Il gioco è effettivo ogni volta che la palla è nel rettangolo di gioco delimitato dalle sponde.
Il gioco non è effettivo quando la palla esce dal rettangolo di gioco e deve essere recuperata fuori di
esso con l'impiego di un lasso di tempo apprezzabile: l'arbitro tiene conto del tempo apprezzabile
necessario al recupero, ai fini della determinazione del tempo di recupero.
Il cronometro di gioco è tenuto dall'arbitro o da altro addetto.
Se dopo la fine del tempo regolamentare, il risultato è di parità, il tempo viene protratto di 3 minuti:
in tale tempo vince chi segna la prima marcatura (regola del golden goal).
Se dopo la fine del tempo supplementare, il risultato è ancora di parità, si procede al tiro dei calci di
rigore: tre rigori per parte (regola del chi realizza il maggior numero di rigori); in caso di parità, un
rigore per parte, a oltranza (regola del chi sbaglia per primo quando l'avversario segna).
Il calcio di rigore viene tirato al fischio dell’arbitro e non puo’ essere calciato direttamente in porta
ma bensi di sponda.
Art. 6 -Time out.
Ogni squadra, nel corso della partita, può chiedere un solo time out.
La richiesta deve essere fatta all'arbitro.
L'arbitro dispone il time out quando la palla è fuori dal gioco.
Il time out ha durata di 1 minuto.
Dopo il time out, il gioco riprende, su disposizione dell'arbitro, conformemente alle norme del
presente regolamento.
Art. 7 -Palla in campo.
Se un giocatore tira il pallone fuori dalla gabbia di gioco, in modo che lo stesso venga a ricadere al
di là della rete di protezione al rientro in campo il gioco puo’ riprendere subito senza
necessariamente il fischio dell’arbitro, l’importante che la palla venga rimessa in gioco dalla
squadra opposta a quella che ha calciato il pallone fuori.
Art. 8 -Aree di porta.
Ogni squadra difende la propria porta dalle marcature avversarie. I giocatori della squadra a difesa
della propria porta non possono fare ingresso nell'area di porta fino a che la palla non supera la linea
bianca che delimita l’area di porta.
“fare ingresso nell'area di porta” si intende il porre anche un solo piede o mano o altra parte del
corpo all'interno dell'area. Se un giocatore, violando la regola entra nell’area di porta prima del
pallone allora l'arbitro decreta un fallo di gioco.
Art. 9 -Calcio di rigore.
Il calcio di rigore
si batte su tutta la linea che delimita la metà campo a discrezione del giocatore che deve calciarlo
si batte senza portiere in porta (“a porta vuota”);
si batte con tutti i giocatori di entrambe le squadre dietro la linea di centrocampo. In caso di
violazione di tale regola, l'arbitro decreta la ripetizione del calcio di rigore. In caso di reiterazione
della violazione
da parte di un giocatore (anche diverso ma) della stessa squadra, il giocatore stesso viene ammonito.
Possono essere ammoniti più giocatori contemporaneamente. Battuto il calcio di rigore, i giocatori
possono toccare la palla solo dopo che questa ha toccato la sponda di fondo. Se la palla si ferma
prima, il rigore viene ripetuto. Se si ferma nuovamente, il rigore è annullato e la palla rimessa in
gioco dalla squadra avversaria con rimessa dal fondo.
Art. 10 -Fallosità.
Le fallosità sono disciplinate dal regolamento di gioco del calcio a 5, come approvato dagli organi
federali della F.I.G.C. - Divisione Calcio a 5, in quanto compatibile con le disposizioni del presente
regolamento e salve le disposizioni seguenti. Le fallosità di cui al cpv precedente sono valutate con
maggior rigore che nel calcio a 5. Non è ammesso alcun tipo di contatto fisico. Non sono ammesse
scivolate. Non è ammesso gioco a terra. Non è ammesso appoggiarsi alle reti e alle sponde del
perimetro di gioco. Non è ammesso alcun tipo di gioco pericoloso.
Esemplificativamente: gamba tesa; gamba alzata o calcio in salto vicino il viso dell'avversario;
sollevare la gamba con pianta diretta verso una parte del corpo dell'avversario; tirare il pallone con
forza, senza utilità degna di apprezzamento, verso una qualunque parte del corpo dell'avversario.
Non è ammesso il gioco di sfondamento: il giocatore in possesso di palla non può spingere il
giocatore in difesa con le braccia o con qualunque parte del corpo. Non è ammesso il raddoppio di
marcatura nei confronti del portatore di palla che si trovi a meno di 0,5 metri dalla sponda: è
ammessa la marcatura di un solo giocatore, mentre gli altri devono tenersi ad una distanza di
almeno 1 metro dal possessore di palla. Non sono ammesse le scivolate. Chi determina, con
intervento doloso o gravemente colposo, la caduta di un giocatore avversario a terra è punito con
l'espulsione immediata.
Art. 11 -Punizioni.
Ogni fallosità è rilevata dall'arbitro e punita con calcio di punizione.
Il calcio di punizione può sempre essere tirato in porta direttamente o a mezzo delle sponde.
In occasione del calcio di punizione, gli avversari devono mantenere una distanza di almeno m 3 dal
pallone, fino a che questo venga toccato da chi batte la punizione.
In occasione del calcio di punizione, gli avversari possono mantenere una distanza minore di m 3
dal pallone solo se la punizione viene battuta ad una distanza minore di m 3 dalla linea dell'area di
porta. In tal caso, i giocatori avversari saranno posti subito fuori dalla linea dell'area di porta.
Il calcio di punizione può essere battuto solo dopo il fischio dell'arbitro.
Dopo il quinto calcio di punizione a carico di una squadra, i falli ulteriori commessi dalla squadra
stessa saranno puniti tutti con calcio di rigore.
Art. 12 -Ammonizioni di 1° grado (cartellino giallo).
Ogni giocatore può cumulare un massimo di due ammonizioni.
Con la seconda ammonizione il giocatore viene espulso.
Costituiscono falli puniti con l'ammonizione i seguenti:
- entrata in scivolata;
- schiacciare l'avversario contro la sponda;
-gli altri falli da considerarsi comunque apprezzabilmente contrari alle regole del gioco, della
correttezza sportiva e del rispetto delle persone e dei giocatori;
- gli altri falli tipicamente sanzionati con l'ammonizione, secondo il regolamento di gioco del calcio
a 5, come approvato dagli organi federali della F.I.G.C. - Divisione Calcio a 5.
Art. 13 -Espulsioni (cartellino rosso).
In seguito all'espulsione di un giocatore, la squadra resta in campo con i giocatori presenti per 2
minuti effettivi.
Trascorso tale tempo, può entrare una riserva.
Se una delle squadre effettua un goal dopo l'espulsione, la riserva può entrare subito.
Il giocatore espulso non può rientrare in campo per tutta la durata della partita.
Il giocatore espulso potrà giocare le partite successive, salvo diversa decisione dell'arbitro insieme
all’organizzazione (squalifica per più partite).
Il giocatore che dolosamente scaraventa il pallone fuori dal rettangolo di gioco e al di là della rete
che delimita il campo viene espulso: l'arbitro decreta altresì calcio di rigore in favore della squadra
avversaria.
Art. 14 -Uscita della palla dal campo di gioco.
Falli laterali.
Se la palla esce dal campo di gioco, la stessa viene rimessa in gioco da terra, ad una distanza
massima di m 1 dalla sponda, per esser da questo punto calciata e rimessa in gioco.
Quando un giocatore fa uscire il pallone dal rettangolo di gioco ed esso supera una sponda, si
determina il fallo laterale in favore della squadra avversaria.
Il fallo laterale viene battuto seguendo le stesse regole dei calci di punizione.
Il giocatore che rimette la palla in gioco deve farlo entro 4 secondi dal momento in cui si realizza la
distanza di cui al cpv precedente e l'arbitro fischia la rimessa in gioco.
Il fallo laterale può essere battuto solo dopo il fischio dell'arbitro. Se battuto prima, si ripete.
Art. 15 -Violenza fisica o verbale.
In caso di violenza fisica o verbale diretta da un giocatore a uno o più avversari, il giocatore potrà
essere, a seconda della gravità del fatto, ammonito o espulso.
Nei casi più gravi,
a) il giocatore espulso potrà essere squalificato per più partite;
Art. 16 -Goals.
Una squadra realizza una marcatura (goal) quando la palla entra completamente in porta.
E' valido il goal eseguito in seguito a rimbalzo su una sponda.
E' valido il goal eseguito tirando la palla sia dalla propria metà campo sia dalla metà campo
avversaria.
Art. 17 -Arbitro.
Il rispetto del regolamento di gioco è assicurato da un arbitro presente in campo ovvero fuori dal
campo stesso.
Le decisioni dell'arbitro sono incontestabili durante il gioco.
Qualunque contestazione può essere elevata dopo la fine della partita e indirizzata al consiglio
direttivo, che delibera in merito in tempo utile a rendere effettiva la delibera stessa.
Art. 18 -Presentazione delle squadre.
Nessuna squadra può iscriversi al torneo dopo il completamento del tabellone, salve defezioni o
squalifiche di altre squadre.
Nel tabellone vengono inserite le squadre e gli orari delle partite.
Le squadre devono presentarsi pronte ai bordi del campo all'orario stabilito. L'arbitro e/o altro
addetto prendono nota della presentazione della squadra e verificano dalla distinta l'identità dei
giocatori presenti.
Nessuna squadra può presentarsi in ritardo rispetto all'orario stabilito in tabellone.
Il ritardo nella presentazione della squadra superiore a 10 minuti determina la perdita della partita.
Art. 19 -Rinvio.
Per quanto non espressamente disposto nel presente regolamento, si fa rinvio al regolamento di
gioco del calcio a 5, come approvato dagli organi federali della F.I.G.C. - Divisione Calcio a 5, in
quanto compatibile con le disposizioni del presente regolamento.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Street Soccer Arena © Dinamica Sports Group - Udine - Italy www.dinamicasport.com